“Hunger for Bees” e le conseguenze per la vita, delle api

Si stava come d’estate, sul nettare le api…

Ci ispiriamo liberamente ad Ungaretti, per esprimere la precarietà di un processo che pare irreversibile, e che nel silenzio assordante dei media, pare proseguire inesorbilmente.

In silenzio, miliardi di api stanno morendo e la nostra intera catena alimentare è in pericolo.

Le api non solo producono il miele, ma sono una gigantesca forza lavoro, perché impollinano ben il 90% delle piante che coltiviamo.

Non abbiamo tempo da perdere.

Qui non si tratta soltanto di salvare le api, ma della sopravvivenza dell’ecosistema.

Hunger for Bees è un viaggio che racconta le storie di apicoltori e apicoltrici incontrati tra l’Italia e l’India,che con grande dedizione portano le loro api in mezzo alle coltivazioni per favorire l’impollinazione e migliorare la salute dell’uomo, fino ad arrivare in un piccolo comune della provincia di Bolzano, Malles, dove i cittadini hanno abolito l’utilizzo dei pesticidi con un referendum.

Giorgio Baracani, Armanda Manghi, Emilio Alberici, Ammasai Parthiban, Rhea Cordeiro, Neema Ramesh Bilkule, Vimal Dileep Vadri, Ripa Jaitya Kuwav, Ulrich Veith e Johannes Fragner sono i protagonisti di questo documentario.

Dalle loro parole e dai loro silenzi emerge l’amore incondizionato che hanno verso la natura e verso il mondo.

A tal proposito Il Festival sulla Qualità della vita “C’era una Volta…” CEUV 2018 ,che pone tra i suoi obiettivi la sensibilizzazione alla riscoperta delle buone pratiche  dedicherà la giornata del 7 Ottobre 2018 alla presentazione del documentario nella sezione “Arti visive” l’anteprima del docufilm Hunger for Bees di Silvia Luciani ambientato tra Italia e India e sostenuto dall’European Journalism Center.

 Il racconto è diviso in tre capitoli: “la transumanza della vita”, “dare valore al cibo” e “liberi dai pesticidi” e ripercorre l’inchiesta giornalistica di Monica Pelliccia e Adelina Zarlenga che durante il Festival CEUV 2018  saranno presenti e racconteranno l’esperienza realizzata l’anno scorso con l’obiettivo di spiegare come la diminuzione delle api abbia ripercussioni sul sistema alimentare globale e sulla sicurezza alimentare.

Le api sono una ricchezza incommensurabile, sono impollinatori fondamentali per la produzione di cibo.

La diminuzione degli insetti impollinatori ha dunque conseguenze tangibili sulle nostre tavole, sulla nostra salute, sull’ambiente e sulla biodiversità.

di Zuleika Manari

Festival sulla Qualità della Vita CEUV 2018 – DAL 5 AL 7 OTTOBRE A PESCARA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *