CEUV 2018 ricominciamo da qui!

Festival sulla qualità della Vita “C’era una volta”…CEUV 2018. IIIa edizione.

Perchè?

Ci  ritroviamo intorno ad un tavolo per fare un bilancio, per rilassare un po’ la testa e far fluire idee e pensieri in maniera più libera e soprattutto per farci qualche domanda sulla MOTIVAZIONE che ci spinge ad organizzare, di nuovo, questo evento. La terza edizione di C’era una volta, Il Festival sulla qualità della vita.

Siamo un gruppo di persone provenienti da esperienze differenti, il nostro denominatore comune è l’Associazione Pescara Punto Zero dove ognuno di noi attinge o apporta qualcosa. Ci occupiamo di ambiente, di territorio, di diritti sociali, di artigianato, di progetti culturali e abbiamo uno sguardo molto attento verso tutto ciò che riguarda l’infanzia e la didattica.

Ma qual è il senso di questo Festival?

Il titolo “C’era una volta” che poi è l’incipit di un migliaio di storie e di fiabe non è solo un voler recuperare il passato o dire semplicemente che ciò che c’era in passato era meglio di ciò che abbiamo ora.

No.

Il nostro intento è ed  è stato il motore progettuale di tutto l’evento, il voler recuperare le “buone pratiche” che fino a pochi anni fa animavano le vite di tutti noi, partendo dal vivere un territorio, dal difenderlo e riaffondare  le radici nella terra in cui siamo nati o semplicemente in cui viviamo.

Non c’è nessun elogio dei bei tempi andati, anzi , con i “piedi ben piantati nel territorio” e nel presente, per arrivare ad un futuro che non ci è apparso affatto roseo, abbiamo voluto metterci in gioco e creare un contenitore che in primis potesse avere un approccio non accademico con le persone.

Nessuna conferenza, ma incontri e tavole rotonde dove ascoltare, discutere e scambiare punti di vista e soprattutto informazioni ed esperienze.

Per tutti noi, promotori ed organizzatori, il clima che si è respirato durante le scorse edizioni del  Festival è stato fondamentale per la comprensione di ciò di cui in questo momento le persone hanno bisogno, che non è solo poter sperare che le cose vadano meglio  ma di essere orientati verso nuovi comportamenti,riacquistare la dignità del lavoro manuale come “espressione” umana,  prendere coscienza di ciò che ci accade intorno e non essere più spettatori passivi.

Il tema del Festival di questa edizione è l’ALIMENTAZIONE intesa anche come nutrimento del pianeta che stiamo portando al collasso, citando Vandana Shiva che nel suo ultimo libro “Chi nutrirà il mondo” Manifesto per il terzo millennio :”Sarà la miriade di progetti socialmente, economicamente, ecologicamente sostenibili, ormai diffusi ovunque nel mondo. Saranno le risorse spontanee di un’agricoltura libera dalla gabbia delle monocolture e restituita all’equilibrio della natura e della biodiversità”

Intorno al tema centrale si snoderanno una serie di eventi divisi in aree tematiche:

 economia circolare( artigianato e riuso creativo) mobilità e turismo responsabile,qualità della vita( cibo, sport, salute)educazione e infanzia(bambini in cattedra) arti visive (storie, percorsi ed esperienze).

L’evento che si terrà nei giorni del 5/6/7 Ottobre 2018  presso l’Ex Aurum La fabbrica delle Idee di Pescara a partire dalle 15.30 del venerdì avrà al suo interno laboratori per adulti e bambini,proiezioni, degustazioni e momenti musicali e tutto ciò che ogni suo protagonista vorrà portare alla luce e alla condivisione in questi giorni.

Che dire ancora?

Vi aspettiamo!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *